Mi hai chiamato per nome

Ognuno di noi ha un nome, questo nome è stato scelto da qualcuno per noi che può ricordare un parente o solo perché gli piaceva. Poco importa questo in quanto se noi abbiamo questo nome ha un significato ed è molto più profondo di quello che ognuno di noi possa immaginare. Di solito il nostro nome è associato ad un/a Santo/a. Ma purtroppo non conosciamo spesso questi santi, la loro storia di vita, di conversione e di fede; molto spesso ci dimentichiamo di pregare per loro e con loro in quanto ci posso aiutare nelle varie fasi della vita e nelle scelte da intraprendere ogni giorno.

La cosa più importante è che Dio Padre ci conosce dall'eternità con il nostro nome ed è scritto sui suoi palmi. Ogni giorno Lui ci prende per mano e ci consigli ma a volte noi siamo troppo spesso presi dagli affanni della vita e non riusciamo ascoltare la Sua voce. 

Noi molto spesso siamo troppo presi dalla solitudine della tecnologia dove ci fanno credere di essere al centro delle attenzioni ma questo è solo effimero in quanto noi siamo dentro un vortice di solitudine e non riusciamo a vedere con il Cuore. Attraverso di esso, il cuore, noi riusciamo ascoltare la voce di Dio e dove si vedo benissimo tutte le cose, dove si posso prendere decisioni importanti per la propria vita. 

Lui ci chiama ogni giorno per renderci LIBERI.

Infatti Dio dice: "Siate santi, perché io sono santo" (Lv 11,44) che la si può leggere anche in questa maniera: "Siate liberi, perché io sono libero" e questo mi ricorda molto ciò che ho detto hai bambini di catechismo il primo giorno, "Io vi voglio insegnare a essere Liberi, conoscere i comandamenti e i precetti, ma liberi da ogni giudizio e dalla legge. In quanto vi voglio far fare esperienza di Gesù vivo, che lo si incontra ogni giorno, in ogni relazione, ma lo capirete in questi anni insieme"